geoturismo viaggi natura geologia Geoturismo viaggi trekking  natura
viaggi scuole libri geoturismo
geoturismo viaggi attivita geoturismo scuole musei e itinerari
Geoturismo escursioni e viaggi itinerari tematici

NaturaOccitana e l'Associazione Geoturismo vi invitano allo
SPECIALE: Val Maira TREKKING !!
4 giorni di escursioni tra le splendide montagne della val Maira

Domenica 1- lunedi' 2 - martedi' 3 - mercoledi' 4 luglio 2012

Cascate di Stroppia
Fotografie Enrico Collo

Programma:
Domenica 1 luglio
ore 10.00 ritrovo a Macra
Il sentiero dei Ciclamini

Il Sentiero dei Ciclamini è una facile e panoramica passeggiata nella media Valle Maira; un sentiero che risale nel primo tratto lungo l'ambiente fresco di un ruscello, raggiunge le borgate di antichi boscaioli, per poi attraversare in piano un profumato bosco di pino silvestre immerso in un affascinante ambiente carsico fatto di canyon, guglie e anfratti; qui cresce la rarità endemica del cyclamen purpurascens, che fiorisce fra luglio e agosto, e una quantità incredibile di essenze botaniche tipiche dei calcari. Dopo il pranzo nella caratteristica e assolata borgata di Camoglieres, rientro al punto di partenza con visita alla cappella di San Pietro da Lussemburgo, caratteristica per gli affreschi della danza macabra.
Dislivello escursione: 280m
Difficoltà: T - facile
Durata escursione, senza spiegazioni: 2 ore
Pranzo presso la Locanda del Silenzio a Camoglieres
Ore 18.30 Arrivo e sistemazione al rifugio Campo Base di Acceglio (1650m). Cena e pernottamento.

Rocca Provenzale dalle Sorgenti del Maira

Lunedì 2 luglio
Il Vallone del Maurin, i laghi di Roure (2758m) e la Valle di Ciabriera.

Da Chiappera si risale fra i pascoli fino al confine con la Francia, lungo l'antica via percorsa dai contrabbandieri. Da qui ci si immerge in un grandioso panorama glaciale che ha lasciato tracce evidenti nelle colline moreniche e nella serie dei 5 laghi di Roure. Rientro ad anello da una valletta selvaggia dove non sono segnalati sentieri ufficiali, ma dal grande fascino geologico e geomorfologico.
Dislivello escursione: 820m
Difficoltà: E - non presenta difficoltà, se non per il dislivello e la lunghezza del percorso
Durata escursione, senza spiegazioni: 5 ore

Rocca Provenzale dalle Sorgenti del Maira

Martedì 3 luglio
Sui sentieri della frontiera fortificata del Vallo Alpino
Laghi Visaisa (1900m), Apzoi (2296m), Reculaye (2503m)

Escursione alla scoperta del reticolo idrografico che alimenta le Sorgenti del Maira, con passaggio dai laghi glaciali alla base del Monte Oronaye e al confine con la Francia già frequentato in epoca romana. Lungo il percorso le vicende geologiche si intrecciano con quelle umane: sono molte le tracce lasciate dal passaggio della Seconda Guerra Mondiale, con la realizzazione delle fortificazioni del Vallo Alpino, l'attacco alla Francia, l'occupazione tedesca dei fortini, la Resistenza partigiana.
Dislivello escursione: 930m
Difficoltà: E - non presenta difficoltà, se non per il dislivello e la lunghezza del percorso
Durata escursione, senza spiegazioni: 6 ore

Mercoledì 4 luglio
Le Cascate di Stroppia (2302m)

Il sentiero che risale le Cascate di Stroppia è una sfida dell'uomo alla natura, scolpito per lunghi tratti nella roccia dai soldati, con la spettacolare passarella che attraversa il potente salto sommitale della cascata. L'escursione è accompagnata dal boato dell'acqua, fino a raggiungere il panoramico pianoro del Lago Niera, con vista indimenticabile sulle vette dell'alta valle Maira.
Un'occasione per scoprire come i ghiacciai hanno modellato il paesaggio nelle epoche più recenti, restituendoci un grandioso capolavoro della natura.
Dislivello escursione: 600m
Difficoltà: EE - durante la salita, si affrontano tratti esposti scavati nella roccia, con probabili ruscellamenti. Gli attraversamenti delle cascate avvengono su comode passerelle.
Durata escursione, senza spiegazioni: 3,5 ore
Rientro previsto alla base delle cascate: ore 15.00 circa

Rocca Provenzale dalle Sorgenti del Maira

Che cosa è lo "speciale trekking" in Valle Maira?
Una vacanza per chi vuole muoversi e avventurarsi nelle parti piu' montane e spettacolati delle valli al confine con la Francia. Uno scenario limpido e spettacolare che dara' ancora piu' soddisfazione perche' lontano dalla confusione delle strade e immersi nella natura ben conservata della Val Maira.

A chi si rivolge
Il viaggio si pone come obiettivo l'esplorazione geologica, naturalistica e storica di un settore delle Alpi Occidentali (Alpi Cozie Meridionali), con tematiche affrontate a livello semplice e didattico, secondo i canoni del geoturismo, in uno spirito di vacanza escursionistico-paesaggistica in una delle valli cuneesi che meglio rappresentano lo spirito della cultura occitana.

I sentieri non presentano difficolta' alpinistiche ma sono riservati ad escursionisti allenati ed esperti.
Un percorso di scoperta della Val Maira fisicamente meno impegnativo ma altrettanto bello si realizza in data diversa 6-7-8 Luglio 2012 (VAI AL PROGRAMMA)

Le iscrizioni non sono riservate a un pubblico "specializzato" nel campo della geologia, ma aperte a tutti coloro che amano la montagna e che si sono chiesti, almeno una volta nella vita, guardando il panorama dalla vetta di una montagna: "ma come č nato tutto ciņ?"

Le bellezze selvagge della Valle Maira sono un'enciclopedia naturale che si lascia sfogliare passo dopo passo, panorama dopo panorama.


Costi e iscrizioni
I
scrizione obbligatoria on-line attraverso l'apposito modulo di iscrizione

Quattro giorni (tre notti)
: 260 Euro

E' obbligatoria la tessera dell'Associazione Geoturismo in corso di validita' per il 2012, e' possiible avere la tessera la mattina dell'escursione (15 Euro).

I partecipanti dovranno essere muniti di un mezzo proprio per effettuare i trasferimenti automobilistici.
I costi sono comprensivi di 3 pernottamenti in rifugio, 3 colazioni, 3 cene e 1 pranzo.
Il viaggio si realizzera' con un minimo di 8 partecipanti.

E' possibile proseguire la scoperta della Val Maira nel fine settimana successivo 6-7-8 Luglio 2012 con ulteriori escursioni (VAI AL PROGRAMMA)

Cosa portare: abbigliamento da montagna, scarponi, mantelline per la pioggia, cappello e occhiali per protezione dal sole. Creme protettive per il sole. Lenzuola o sacco a pelo.

Per partecipare e' obbligatoria l'iscrizione [click qui per iscriverti]



copyright geoturismo
scrivici